venerdì, 28 aprile 2017

Giustizia sociale francescana

Nei mesi di febbraio e marzo 2017 il Delegato generale di Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato [GPSC] si è recato in alcune Province dell’Ordine che svolgono un servizio pastorale a persone segnate da disabilità o soggette a dipendenze. 

Fra Joseph BLAY ha così visitato le comunità di Monselice, Montericco e Noventa Padovana in Italia e di Chęciny e Gdansk in Polonia. 
Ciò che distingue questi centri francescani dagli altri è la bella collaborazione tra i frati e i professionisti (medici, psicologi, ecc.) e soprattutto tra i frati e le persone che vengono accolte. 
Uno dei metodi usato per riorientare chi ha dipendenze è l’ippo-educazione. 
Dopo il periodo di cura, inoltre, i frati aiutano i giovani a inserirsi nel mondo del lavoro. A Noventa, i frati provvedono ai disabili una casa in cui poter vivere finché la legge dello Stato lo consenta. A Gdansk è affidato ai frati un luogo che ricorda il nazismo, ed essi vogliono trasformarlo da simbolo di disperazione e morte a luogo di speranza, fratellanza e unità.

Fra Joseph BLAY, Delegato generale GPSC 

Accesso

Scrivi Nome di utente e Password

Per ottenere dati di accesso vai a >>> registrazione