sabato, 18 Novembre 2017
  • en
  • es
  • pl
  • it

Zambia: ordinazione sacerdotale

Il 22 luglio 2017, c’era grande gioia e giubilo quando sette giovani sono stati promossi all’ordine del presbiterato, nella Cattedrale di San Daniele nella diocesi di Solwezi, Zambia. Sei di loro erano frati Francescani Conventuali.

Si tratta di: Peter Cliff MILANZI, Severiano Joseph BANDA, Emmanuel Nkonde CHAFWA, William CHANDA, Joseph KALWIJI e Trywell Joseph NYIRENDA della Provincia dei Santi Protomartiri Francescani nello Zambia. Il settimo, Lameck NKHATA, era un sacerdote diocesano. Tutti sono stati ordinati dal Mons. Charles KASONDE, vescovo di Solwezi.
Il Vescovo ha fondato la sua omelia sulla lettura delle Scritture e ha ricordato ai giovani, che sono stati ordinati, non solo per l’Ordine dei Frati Minori Conventuali o la diocesi di Solwezi, ma per la Chiesa Universale. Li ha incoraggiati ad andare ben oltre in modo che non dovrebbero perdere nessuno a loro affidato. Li ha avvertiti di non vedere la razza o l’affiliazione tribale nei volti di coloro che serviranno come sacerdoti. La Chiesa cattolica non si concentra sull’identità di qualcuno, ma piuttosto accetta e nutre tutti. Ogni essere umano è stato creato a immagine e somiglianza di Dio. Come tale, il lavoro dei preti è quello di servire tutti provenienti da molti ambienti diversi, perché tutti sono figli e figlie di Dio. Il vescovo ha anche ricordato ai giovani sacerdoti che essi sono stati ordinati per nutrire la fede del popolo di Cristo. Ha sottolineato che sono sacerdoti per sempre con Dio.
Il vescovo riconosciuto con forza il ruolo dei religiosi nella Chiesa, affermando che i religiosi e le religiose aiutano la Chiesa a prendersi cura del popolo di Dio. C’è un bisogno di lavorare insieme al fine di promuovere la vita umana in ogni sfera della vita. Nel loro ministero, i nuovi sacerdoti serviranno a un popolo redento da Gesù Cristo.
Egli ha chiesto ai nuovi sacerdoti di essere devoti perché, se essi non preghino, sarebbero diventati meri assistenti sociali ecclesiastici. Dovrebbero pregare per avere il potere nel loro ministero. Al fine di servire meglio il popolo di Dio, devono sempre pregare. Ha chiesto pure di ricordare, che quando sono inviati, se guardano sempre a Dio nel loro ministero e apostolato, avranno successo. Il Loro ministero sacerdotale avrà successo, se essi sempre celebreranno l’Eucaristia.

Fra Mathews KASONGO OFMConv, Segretario provinciale

Modulo d’accesso

Scrivi Nome di utente e Password

Per ottenere dati di accesso vai a >>> registrazione