domenica, 30 aprile 2017

Roma: Incontro dei neo-Ministri, Custodi e Segretari provinciali

Dal 15 al 20 gennaio 2017, presso il Seraphicum di Roma, si è tenuto l’incontro annuale della Curia generale con i neo-eletti Ministri, Custodi e Segretari provinciali.

Quest’anno il numero dei partecipanti è stato maggiore del solito, perché nel 2016 l’incontro non si tenne per ragioni di contemporaneità con il primo turno del raduno del Definitorio generale con i membri delle Federazioni. In totale i Ministri, Custodi e Segretari provinciali erano 29.
Scopo dell’incontro è stato la conoscenza – da parte dei nuovi Superiori maggiori e dei neo-Segretari delle Province – della realtà della Curia generale e dei vari servizi che vi si svolgono. Per tale motivo il programma prevedeva innanzitutto una presentazione in power point del collegamento e necessaria collaborazione tra Assistente generale di area, Conferenza/Federazione e singola Circoscrizione. A seguire c’è stata una presentazione da parte dei vari uffici generalizi. Uno spazio importante è stato lasciato alla presentazione del lavoro di revisione delle Costituzioni. Poi è stata la volta di indicazioni sulla gestione economica delle Province e le singole comunità. Un tema che sempre suscita grande interesse perché tocca direttamente il servizio dei Ministri e Custodi è quello che concerne il disbrigo delle pratiche tra le Curie provinciali e custodiali e la Curia generale, ambito nel quale emergono sempre vari casi specifici ai quali il Procuratore generale anche quest’anno ha lasciato spazio per la discussione e il confronto.
Tra i momenti preziosi dell’incontro sono da segnalare il tempo dedicato agli incontri bilaterali tra il Ministro generale e i Ministri e Custodi provinciali, allo scambio e conoscenza reciproca dei partecipanti, alla preghiera e incontro con le comunità generalizie: Seraphicum (che ha offerto una accoglienza molto fraterna per i cinque giorni di soggiorno), La Vigna, Santi Apostoli, Collegio dei Penitenzieri e San Massimiliano Kolbe. Da segnalare anche l’opportunità che è stata offerta di visitare gli scavi archeologici sotto la Basilica di San Pietro, momento molto apprezzato da tutti.
Toccante è stata anche la veglia di preghiera di giovedì 19 gennaio presso la Chiesa di San Bartolomeo all’isola Tiberina, durante la quale sono state collocate alcune reliquie dei beati martiri del Perù Michał TOMASZEK e Zbigniew STRZAŁKOWSKI.

La Segreteria generale

Accesso

Scrivi Nome di utente e Password

Per ottenere dati di accesso vai a >>> registrazione